1989 | Il primo spumante da Nerello Mascalese

Dopo un lungo oblio, è Emanuele Scammacca del Murgo, in epoca più recente, a credere ed investire nuovamente negli Spumanti dell’Etna a partire dalla vendemmia del 1989, quando nasce il primo metodo classico da uve autoctone Nerello Mascalese.

Oggi il Nerello Mascalese, secondo il disciplinare del Consorzio di Tutela dei Vini Etna DOC, può essere declinato in Spumante nelle versioni Brut Bianco e Rosato. Il risultato di lunghi affinamenti sui lieviti e lunghe permanenze in bottiglia, è un ‘blanc de noir’ di grande personalità e complessità, con note gusto-olfattive di rara eleganza e profondità.